Il Tempio dell’Ecumenismo Divino

Verrà il tempo in cui tutti capiremo l’importanza della pratica di una fruttuosa e fraterna interrelazione spirituale, sociale, religiosa, politica, scientifica, filosofica, sportiva ecc. È una questione di strategia di sopravvivenza che ha nell’Economia della Solidarietà Spirituale ed Umana un indispensabile fondamento. Insisto su questa strada sin dagli anni ’80, quando difesi questa tesi sul giornale brasiliano Folha de S.Paulo. È una soluzione compatibile con l’Umanità che deve aver umanità verso se stessa.

Per uscirne vittoriosi penso sia molto utile ascoltare nelle nostre Anime l’Ispirazione di Dio o – per coloro che non hanno ancora scoperto il Padre Celestiale – fare attenzione al buon senso della Pace. D’altronde, per istinto, le creature cercano sempre come parametro un’Esperienza Superiore.

Allo scopo di andare incontro a quest’anelito, il 21/10/1989 fondai a Brasilia, la capitale del Brasile, il Tempio della Buona Volontà (TBV). Nel libro Riflessioni dell’Anima (2003) segnalai i quattro pilastri che reggono le nostre azioni: l’Ecumenismo Illimitato, l’Ecumenismo Totale, l’Ecumenismo dei Cuori e l’Ecumenismo Divino.

João Periotto

Oggi presento a voi ciò su cui si basa il TBV nella sua espressione di Tempio dell’Ecumenismo Divino. Si tratta del contatto socio-spirituale tra la creatura ed il suo Creatore. [...] Quindi parlo della universalizzazione dell’essere umano che si integra alla sua origine divina, facendolo diventare l’Uomo-Verticale, voglio dire l’Uomo Spirituale, meglio ancora, l’Uomo-Spirito. È la fine dell’impero della materia, grazie alla pura e semplice comprensione che essa più non esiste (anche se il proprio atomo è pieno di spazi vuoti). È per questo che io ho già affermato che anche la materia è Spirito.

Aparecida Liberato

Leilla Tonin

Aparecida Liberato

In visita al Complesso Scolastico Buona Volontà nella città di São Paulo, Brasile, la nostra amica Aparecida Liberato, numerologa e scrittrice brasiliana, commentò sulla sua visita al Tempio della Pace e i suoi 25 anni ─ all’epoca stavamo celebrando l’Anno del Giubileo d’Argento della Piramide delle Anime Benedette, degli Spiriti Luminosi: «È stato uno dei momenti più incredibili che ho passato. Un Tempio che ha tutta una storia ed è legato ai numeri. È un luogo che riceve tutte le persone. Ricordo che mentre stavo facendo il cammino della Spirale sono riuscita a retrocedere nel mio passato ed a pensare a me stessa, a rimuovere tutto ciò che non era buono per me. Quando sono arrivata al termine mi sono sentita molto più leggera ed ispirata! Le mie congratulazioni al TBV, a Paiva Netto e a tutte le persone meravigliose in tutto il mondo che condividono questo valore di fratellanza!».

José de Paiva Netto è scrittore, giornalista, conduttore radiofonico, compositore e poeta. È presidente della Legione della Buona Volontà (LBV) e membro effettivo dell’Associazione Brasiliana di Stampa (ABI), della Associazione Brasiliana di Stampa Internazionale (ABI-Inter), della Federazione Nazionale dei Giornalisti (Fenaj), della International Federation of Journalists (IFJ), del Sindacato dei Giornalisti Professionali dello Stato di Rio de Janeiro, del Sindacato degli Scrittori di Rio de Janeiro, del Sindacato dei Radiocomunicatori di Rio de Janeiro e dell’Unione Brasiliana dei Compositori (UBC). Inoltre fa parte dell’Accademia di Lettere del Brasile Centrale. É un autore riconosciuto internazionalmente per la concettualizzazione e la difesa della causa della Cittadinanza e della Spiritualità Ecumeniche che, secondo lui, costituiscono «la culla dei valori più generosi che nascono dall’Anima, la dimora delle emozioni e del raziocinio illuminato dall’intuizione, l’atmosfera che avvolge tutto ciò che trascende il campo volgare della materia e proviene dalla sensibilità umana elevata, ad esempio della Verità, della Giustizia, della Misericordia, dell’Etica, dell’Onestà, della Generosità, dell’Amore Fraterno».