Prigioni Chiuse

L’istruzione dell’intelletto non basta per formare il vero cittadino del terzo millennio, che dispone di... mille anni per sviluppare un nuovo tipo di civiltà. Al cervello si deve abbinare il buon sentimento.

Carlos César Silva
Arquivo LBV

Victor Hugo

La paura nasce dall’ignoranza. Per cui, colui che apre scuole e spiritualizza il sapere illumina le Anime e chiude le prigioni. Victor Hugo (1802-1885) affermava che «colui che apre una porta di una scuola, chiude una prigione». È impellente diffondere la Pedagogia del Cittadino Ecumenico, la Pedagogia dell’Amore, dell’Affabilità e dell’Affetto, imprescindibili al sostenimento dello Spirito nonché farmaci energetici per la cura delle infermità, cominciando da quelle psichiche che pregiudicano l’assimilazione degli insegnamenti necessari all’arricchimento intellettuale degli studenti. Il bello della vita sta nell’apprendistato infinito.

Popolo liberato

Un popolo educato è un popolo liberato. È essenziale per il progresso che le masse popolari siano sempre più istruite, educate e spiritualizzate poiché senza fraternità e rispetto non potrà esistere una società in pace. E pertanto che acceda ad un’esistenza degna e più felice sia materialmente che moralmente.

Arquivo BV

Alziro Zarur (1914-1979)

Divulgação

Malcom X

Malcolm X (1925-1965), islamico, grande leader afroamericano, nel superare le avversità della sua travagliata traiettoria dichiarò: «Le uniche persone che hanno cambiato veramente la storia sono state quelle che sono riuscite a cambiare il pensiero degli uomini a rispetto di se stesse». Alziro Zarur (1914-1979) proclamava che «governare è insegnare a ognuno a governare se stesso». E non esiste un altro cammino che non sia quello dell’Educazione con la Spiritualità Ecumenica, senza dimenticarci che la buona salute fisica e mentale è fondamentale per la conquista di un buon lavoro.

Ozio e Tomba

Divulgação

Seneca

Sono solito affermare che la briciola di oggi è il pasto abbondante di domani. Per cui non sprechiamo nemmeno tempo, capacità, talento ed intelligenza a causa dei cavilli della pigrizia. L’impassibile filosofo Seneca (4 a.C.-65 d.C.), nato in Spagna e che ebbe il triste destino di diventare il precettore di Nerone (37- 68 d.C.), protestò contro gli schernitori dicendo: «Il riposo senza gli studi equivale alla morte, è la tomba di un uomo vivo». Infatti qualsiasi agevolazione eccessiva è la concessione più celere alla sepoltura, che può essere fisica o morale.

L’Istruzione esiste per liberare l’essere umano. Ma insieme all’indispensabile Spiritualità, lo eleva. Ecco la Pedagogia di Dio, che prepara l’individuo a vivere la cittadinanza ecumenica, planetaria, basata sul pieno esercizio della Solidarietà.

José de Paiva Netto è scrittore, giornalista, conduttore radiofonico, compositore e poeta. È presidente della Legione della Buona Volontà (LBV) e membro effettivo dell’Associazione Brasiliana di Stampa (ABI), della Associazione Brasiliana di Stampa Internazionale (ABI-Inter), della Federazione Nazionale dei Giornalisti (Fenaj), della International Federation of Journalists (IFJ), del Sindacato dei Giornalisti Professionali dello Stato di Rio de Janeiro, del Sindacato degli Scrittori di Rio de Janeiro, del Sindacato dei Radiocomunicatori di Rio de Janeiro e dell’Unione Brasiliana dei Compositori (UBC). Inoltre fa parte dell’Accademia di Lettere del Brasile Centrale. É un autore riconosciuto internazionalmente per la concettualizzazione e la difesa della causa della Cittadinanza e della Spiritualità Ecumeniche che, secondo lui, costituiscono «la culla dei valori più generosi che nascono dall’Anima, la dimora delle emozioni e del raziocinio illuminato dall’intuizione, l’atmosfera che avvolge tutto ciò che trascende il campo volgare della materia e proviene dalla sensibilità umana elevata, ad esempio della Verità, della Giustizia, della Misericordia, dell’Etica, dell’Onestà, della Generosità, dell’Amore Fraterno».