Solidarietà: un cammino verso la Pace

 

Reprodução

Abraham Lincoln

La Pace disarmata non risulterà mai soltanto dagli accordi politici, tuttavia, anche da una profonda elevazione dello spirito religioso. Come grandi gesta che molte volte hanno le loro radici in iniziative semplici ma pratiche e vere di persone che, con grande coraggio, dalla teoria sono andate all’azione, con la forza dell’autorità dei loro atti riconosciuti universalmente, avvaliamoci di questo insegnamento di Abraham Lincoln  (1809-1865): "Quando faccio il Bene, mi sento bene; quando faccio il male, mi sento male. Questa è la mia religione". Orbene, nessuno potrà mai definire il vecchio Abe un incredulo...

Il denaro e la notorietà possono trasformarsi in un pesante fardello per l’essere umano. Difficilmente portano la felicità. A meno che nella misura in cui corrispondano a benefici promossi a favore della collettività. Per cui, ecco il cammino verso la Pace fra coloro che hanno tutto e quelli che hanno bisogno d’aiuto: la Solidarietà.

Leilla Tonin

Quando Lei comprende il significato della rinuncia, impari ad amare. È proprio in questo momento che la felicità s’impossessa genuinamente del Suo cuore. Lezione di Bhagavad-Gita: "Conosce la Pace chi ha scordato il desiderio".

Bezerra de Menezes

Pensiero fondato sulla Pace – Trasformazioni perenni si verificano frequentemente nei momenti di grande agitazione storica. I tenaci crescono in tempi di bufera. Se lo fanno con il pensiero basato sulla Pace, l’effetto dei loro sforzi segnerà il loro passaggio sulla Terra con il sigillo della Luce. L’ilustre medico brasiliano dott. Adolfo Bezerra de Menezes Cavalcanti (1831-1900) insegnava che "se aspiriamo a trasmettere la Pace, se desideriamo elevare il cuore della creatura, non possiamo prescindere, nella nostra vita, da un profondo e radicale cambiamento in cerca dell’irrobustimento della Fede e della comprensione di questo".

Afresco: Raffaello Sanzio (1483-1520)

Isaia

L’effetto della Giustizia sarà la Pace – In genere i popoli riescono a sopravvivere ai più grandi scompigli che si presentano sul loro cammino. Questa ostinazione è molto positiva, questo buon senso di tante persone che basano le loro azioni sul Coraggio, nonché sull’Amore, sul Bene, sulla Solidarietà, sulla Fraternità e sulla Ragione chiarita dal raziocinio illuminato da Dio. Ma mai sul fanatismo.

Tale audacia fa sì che l’Umanità sussista a tanta pazzia. Il seguente insegnamento di Isaia, nel suo libro dell’Antico Testamento della Sacra Bibbia (32:17), rinsalda questa realtà quando afferma: "L’effetto della Giustizia sarà la Pace, e il frutto della Giustizia una perenne sicurezza e riposo."

José de Paiva Netto è scrittore, giornalista, conduttore radiofonico, compositore e poeta. È presidente della Legione della Buona Volontà (LBV) e membro effettivo dell’Associazione Brasiliana di Stampa (ABI), della Associazione Brasiliana di Stampa Internazionale (ABI-Inter), della Federazione Nazionale dei Giornalisti (Fenaj), della International Federation of Journalists (IFJ), del Sindacato dei Giornalisti Professionali dello Stato di Rio de Janeiro, del Sindacato degli Scrittori di Rio de Janeiro, del Sindacato dei Radiocomunicatori di Rio de Janeiro e dell’Unione Brasiliana dei Compositori (UBC). Inoltre fa parte dell’Accademia di Lettere del Brasile Centrale. É un autore riconosciuto internazionalmente per la concettualizzazione e la difesa della causa della Cittadinanza e della Spiritualità Ecumeniche che, secondo lui, costituiscono «la culla dei valori più generosi che nascono dall’Anima, la dimora delle emozioni e del raziocinio illuminato dall’intuizione, l’atmosfera che avvolge tutto ciò che trascende il campo volgare della materia e proviene dalla sensibilità umana elevata, ad esempio della Verità, della Giustizia, della Misericordia, dell’Etica, dell’Onestà, della Generosità, dell’Amore Fraterno».