Dio, bioetica e genoma sintetico

L’annuncio della creazione di un organismo vivo, a partire da un genoma sintetico, sta provocando nella comunità internazionale le più svariate reazioni. Euforia, preoccupazione, cautela e perplessità si alternano. Questo fatto viene considerato come una delle maggiori scoperte scientifiche di tutti i tempi.

shutterstock

Vi è, da parte degli scienziati, un fondato entusiasmo. È reale la prospettiva di creare dei batteri programmati per risolvere problemi ambientali ed energetici. Sempre nell’ambito dei benefici, si intravvede l’accelerazione della fabbricazione di vaccini, fra altri fini. Tuttavia, specialisti in bioetica e leader religiosi avvertono sulla dovuta regolamentazione e responsabilità etica nel perfezionamento del sorprendente esperimento.

Il tema, per la sua gravità, ha portato il presidente degli USA, Barack Obama, a sollecitare alla Commissione Presidenziale per lo Studio di Questioni Bioetiche un’analisi delle conseguenze ed implicazioni della cellula artificiale. Nel documento, segnala: “Nel suo studio, la commissione deve considerare il potenziale medico, ambientale, di sicurezza ed altri benefici in questo campo di ricerca, nonchè i rischi potenziali per la sanità, sicurezza ed altri. Inoltre, la commissione deve fare raccomandazioni su qualsiasi provvedimento che il Governo Federale dovrà prendere per assicurare che gli USA colgano i benefici in questo campo della scienza, mentre si identificano le frontiere etiche e si minimizzano i rischi”.

Amore, Etica e Speranza - Basi per la vita civilizzata

Lo scrittore Alcione Giacomitti, la moglie Marilda de Fátima Covalski e la figlia, la piccola Nicole Covalski Giacomitti che ha in mano il libro Direttrici Spirituali della Religione di Dio dello scrittore Paiva Netto.

Il tema, che richiede ancora degli studi più approfonditi, mi fa ricordare un’intervista che agli inizi del 2000 ho concesso allo scrittore e produttore televisivo Alcione Giacomitti. Lui l’ha pubblicata nella sua opera Os Pilares da Sabedoria de Um Novo Mundo [I Pilastri della Saggezza di Un Nuovo Mondo], della Casa Editrice Elevação. All’epoca, la grande scoperta scientifica era la mappatura completa del genoma umano. In un certo momento del nostro dialogo, al domandarmi fino a che punto questa moderna tecnologia avrebbe veramente beneficiato l’Umanità, ho risposto così:

Reprodução do artigo de Paiva Netto publicado na antiga revista Manchete.

Vi è stato uno stupendo sviluppo materiale dopo la Prima Grande Guerra. Ma purtroppo per quanto si riferisce al campo dei sentimenti e della morale non è avvenuto come avrebbe dovuto. Si è ingrossato, pertanto, questo squilibrio. (...) Nell’insistente ricerca del progresso che misconosce la Spiritualità, che è la relazione intima fra le anime ed il loro Supremo Creatore (inteso come Amore), l’Essere Umano condanna se stesso alla disumanità duratura, facendo precipitare milioni e milioni di persone nella più estrema miseria. (...) È in questo contesto di avanzamento spirituale ed espansione materiale che si trova la chiave per lo sviluppo tecnologico con qualità della vita. (...) C’è sempre una via d’uscita a corto, medio e lungo termine. In una delle mie cronache (per l’antica rivista “Manchete”, Genoma, Etica e Fraternità, ho affermato: Mai come ora si rende così necessaria la pratica di tutto ciò che si riassume nell’espressione Fraternità. La tecnologia supera le barriere. (...) La mappatura del genoma umano, con la sua sequenziazione scoperta per la prima volta nella Storia, svela orizzonti straordinari, al tempo stesso in cui dà origine ad una serie di questioni etiche che richiedono una soluzione urgente. (...) È indispensabile, quindi, che sia decifrato da noi, per applicarlo adeguatamente, il Genoma di Dio, la ragione di tutto: l’Amore che ci sostiene, motivo per cui sussistiamo ancora qui... sulla Terra. Anche se faticosamente, abbiamo preferito sopravvivere. È necessario che ci sia un equilibrio fra lo sviluppo tecnologico-materiale e quello etico-spirituale. In quanto ciò non si verifica, il pericolo rimane, come spada di Damocle sulle nostre teste, tradotta in questo paradosso: era contemporanea ed un ritorno sociale al Medioevo. Manca qualcosa alla tecnologia (globale)? Si: cuore e mente illuminati (la mondializzazione della Solidarietà), affinché, fra le altre cose, l’internet sia un poderoso cammino di Pace, e non il sistema nervoso alterato della società tecnologica.

Vale la pena riflettere al riguardo.

Una lieta notizia

Claudio Zilio

dott. Ives Gandra   

Isabel Paes, del Settore Relazioni Fraterne della LBV a São Paulo, mi ha portato una lieta notizia. Mi ha informato di aver ricevuto una e-mail da due amici della Legione della Buona Volontà. “Loro seguono i suoi articoli pubblicati in Brasile e all’estero. Il rinomato giurista dott. Ives Gandra Martins La ringrazia per il testo ‘Presenza Luminosa e Liberatrice’. Alla signora Ombretta Gori Sacco, vedova del dott. Teodoro Lausi Sacco, compianto Presidente della Federazione Spirita dello Stato di São Paulo (FEESP), è piaciuto molto ‘Hipatia, madre di filosofi’.

È un onore per me venire a conoscenza dell’apprezzamento degli illustri amici. Grazie!

José de Paiva Netto è scrittore, giornalista, conduttore radiofonico, compositore e poeta. È presidente della Legione della Buona Volontà (LBV) e membro effettivo dell’Associazione Brasiliana di Stampa (ABI), della Associazione Brasiliana di Stampa Internazionale (ABI-Inter), della Federazione Nazionale dei Giornalisti (Fenaj), della International Federation of Journalists (IFJ), del Sindacato dei Giornalisti Professionali dello Stato di Rio de Janeiro, del Sindacato degli Scrittori di Rio de Janeiro, del Sindacato dei Radiocomunicatori di Rio de Janeiro e dell’Unione Brasiliana dei Compositori (UBC). Inoltre fa parte dell’Accademia di Lettere del Brasile Centrale. É un autore riconosciuto internazionalmente per la concettualizzazione e la difesa della causa della Cittadinanza e della Spiritualità Ecumeniche che, secondo lui, costituiscono «la culla dei valori più generosi che nascono dall’Anima, la dimora delle emozioni e del raziocinio illuminato dall’intuizione, l’atmosfera che avvolge tutto ciò che trascende il campo volgare della materia e proviene dalla sensibilità umana elevata, ad esempio della Verità, della Giustizia, della Misericordia, dell’Etica, dell’Onestà, della Generosità, dell’Amore Fraterno».